Wednesday, 13 November 2013

Arriva la ripresa nel 2014

Arriva la ripresa nel 2014

Buongiorno. Fino ad oggi ho scherzato, molto, sulla situazione italiana ma dopo aver letto stamattina che il nipote di Gianni Letta ha detto che nel 2014 arrivera’ la ripresa, e si punta anche alle Olimpiadi, e che il cavalier Silvio Berlusconi minaccia di far cadere il governo giuro che non scrivero’ piu’ d’Italia, “il Paese piu’ bello del mondo”, e degli italiani, “abbiamo fatto l’Italia ora dobbiamo fare gli italiani”  disse Massimo D’Azeglio. Chi sono io per criticare? Mi scuso ed e’ora in poi taccia.

Postilla: dopo gli sconcertanti avvenimenti concernenti  la partita della Nocerina il nipote di Gianni Letta ha detto che nel calcio regna l’anarchia. Impari il greco e ne faccia conto. Anarchia e’ una parola che viene dal greco e significa senza  governo. Armonia. Ognuno sa quel che deve fare lo fa. Molto, molto meglio dei governi italiani.Passati, presenti  e futuri. Gli anarchici hanno sofferto e sono morti, a centinaia di migliaia,  anche per gente come lui e lo zio, mi si dice “grand commis”. Rispetto ci vuole. Non vuoti proclami.

Angela Lansbury, 88 anni, grande attrice nonche’ amatissima "La signora in giallo", ha detto la sua sulla nuova serie che la vedra’ sostituta dall’attrice di colore Olivia Spencer, premio Oscar per The nanny. Parere estremamente negativo. Come darle torto? Come non essere daccordo con l’indimenticabile interprete de “Il candidato della Manciuria” di John Frankenheimer con Laurence Harvey e Frank Sinitra? Se non lo avete visto correte a vederlo, se non conoscete La signora in giallo e vi dite appassionati di letteratura poliziesca siate maledetti.

Parlando di serie tv cosa dire della serie della Network  intitolata Maigret con Michael Gambon? Lo so, Gino Cervi era imbattibile ma dopo di lui Gambon, Bruno Cremer e Jean Richard. Buon ultimo Sergio Castellitto, serie Rai girata a Praga da Renato Fe Maria e cancellata dopo la prima puntata. Atmosfere e personaggi perfetti. Parigi e’ sempre Parigi, interni, e parte del cast tecnico, ungheresi, le storie di Georges Simenon, dodici: ecco quella che io chiamo perfetta serie poliziesca.

David Tennant e Emily Watson (tra l’altro Le onde dle destino di Lars Von Triers e Goford Park di Robert Altman) saranno i protagonisti inglesi del rifacimento inglese della serie televisiva danese, di straripante  successo, intitolata Borgen. Si intitolera’ The politician’s wife. Tranquilli, niente a che vedere con la statunitense The good wifeIn The politician’s wife e in Borgen lavorano registi e attori veri.

The Yellow Dogs, la rockband iraniana fuggita a New York nel 2009, era una gran bella band di rock indipendente e forte. Pero’, maledizione, hanno licenziato il componente sbagliato del gruppo. Quello e’ tornato armato  e li ha uccisi tutti. Sterminati. Cortesemente sentite i loro dischi, se amate il rock, prima che diventino Dead & Stiff Yellow Dogs.

Studiare il messaggio evangelico nelle canzoni di Bruce Springsteen, come fanno nell’americana Rutgers University, mi sembra davvero troppo. Va bene che Jon Landau vide il futuro del rock’n’roll e si chiamava Bruce Springsteen, va  anche bene che su quella frase ha costruito una carriera e una vita multimilionarie ma cortesemente bisogna scherzare con i fanti e non toccare i santi. Gesu’ Cristo, lo dice un fervente, profondo e sincero anarchico, e’ morto crocifisso, sulla croce, e questa e’ storia solo di abilissimo, tristissimo marketing. Ignobile. Perche’ il dottissimo professore che tiene il corso, ed e’ anche avidissimo fan di Springsteen, non viene licenziato in tronco e si mette su un bel carrettino per vender ehotdogs e pretzels sulla E Street o su Thunder Road?

Volete farvi due risate, di cuore? Andate su blog del mio ex direttore, cacciato da Benedetto Craxi, Vittorio Emiliani ed eeducatamente sbellicatevi. Il bloh e' molto breve e si chiama Ma che colpa abbiamo noi? e ricorda i fulminanti corsivi di Mario Melloni, ex democristiano, che scriveva, firmandoli Fortebraccio,sulla prima pagina de L'Unita'. Si, il giorna;e fondato dal comunista sardo Antonio Gramsci. Forse e' perche' era comunista che era unpoo' diciamo cosi', "gobbo"? O, per dirla col politically correct tanto caro all'onorevole Veltroni, "con la colonna vertebrale diversamente diritta"?

Ovviamente io segnalo cd, dvd e libri, e Patrizietta implacabile i miei refusi, spero vivamente che uno solo mi stia sentire. Magari il mio amico  Pierenato Gaita,  giornalista, esperto immenso di stroia e letteratura del West nonche’ di fumetti,  ch ii mi ha mandato alcune frasi che sono incise sulle lapidi di perosne famose, parole che voglio condividere con voi ringraziando il vecchio amico Renatino. Il giorno dopo che Billy the Kid vennee ucciso dalo sceriggo Pat Garrett a Fort Sumner, non dovete mancare di vedere il film di Sam Peckinah, la sua fidanzata messicana scrissse sulla sua tomba “duerme bien, mi querido”, dormi bene mio amore, Brigitte Bandot quando  mori’ il suo primo marito, il regista Roger Vadim, scrisse sulla sua tomba “ti aspetto a Saint Tropez” mentre la figlia di Quanah Parker, indomito capo dei Comanche, scrisse “ripos con la brezza che allontana il buio della notte” Quanah Parker, e altri 25 milioni di Nativi Americani, stermimati senza pieta’ dai neonati Stati Uniti D’America. Per dirla con Sprinsteen “la terra della speranza e della liberta’”.


Ricordate sempre che sara’ una risate che vi seppellira’  

No comments:

Post a Comment