Thursday, 24 October 2013

Mandela & U2
Aspettavate notizie daNelson Mandela? No?  E’ vecchissimo, e’ vivo, una nazione, il mondo lo ammira e venera – verrebbe da dire “a ognuno i suoi vegliardi! – e’ sempre nei cuori dei puri e sinceri democratici, e’ stato 27 anni in prigione e adeso si gode l’affetta e il calore che suscita. No.non e’ di lui che voglio parlare di Paul Hewson, Dave Evans, Larry Mullen jr. e  Adam Clayton, gli U2. Il produttore di Long walk to freedom, Harvey Weinstein, ha  chiesto loro un brano per la colonna sonora del film, interpretato dall’attore inglese Idris Ebla che e’ straordinario nella serie della Bbc Luther, fa il poliziotto e non dico altro,  e in The wire della HBO, fa il cattivissimo e non dcio altro. Proposta immediatamente ccettata, penso all’entusiasmo coinvolgente di Paul “Bono” Hewson,  e cosi’ ecco a voi, noi, a tutti, Ordinary loveche si potra’ vedere completamente il 30 ottobre quando verra’  fatta ascoltare per la prima volta insieme al trailer del film. Ancora una volta, dunque, grazie Nelson. E, diciamolo, grazie anche agli U2

Lo sapevate del Dublin Beatles Festival? Certo che no.  Per celebrare la loro nica visita in Irlanda, e il loro unico concerto irlandese  del ’68, Sgt Pepper’s lovely hearts club  band e’ del 967, sono stati organizzati giorni di concerti, dibattiti,incontri per ricordare il quartetto. Che aveva solidi radici irlandesi, ome si evince dal cognome Lennon e dal fatto che George Harrison aveva parenti, che visitava spesso,  a Drumcondra, che ‘ Dublino. Celebrazione divertente, dotta, musicale, seria con letture, una per ogni album del quartetto,  che si stanno tenendo al Trinity College, al centro di Dublino. Alla Long Room che e’ una delle piu’ belle, famose e vecchie lbiblioteche universitarie del mondo. Lunedi’ sera  e’ toccato a Donovan Leitch, Donovan, si, quello di Mellow  yellow. Che ha ricordato che quando erano in India a meditare insieme insegno’  loro qualche tecnica chitarristica tanto che Harrison nel ’95, alla presentazione del docoumentario The Beatles Anthology,  dichiaro’ che “Donovan era dovunque nel  White album”. Capito la modestia del signor Leitch? Mentre era da Maharishi Mahesh con Paul, John, George e Ringo Star, al secolo Richard Starkey,  insegno’ a George e John, non al mancino Paul e al batterista Ringo, la tecnica chitarristica del guitar picking sviluppata negli Stati Uniti negli anni  ‘20 da Mother Maybelle Carter della Carter Family. La nuova tecnica imparata da Jhn e’ evidente sentendo pezzi come  Dear Prudence, Mother’s nature son e Julia. Ma la si uo’ sentire anche in Bluebird di McCartney e, soprattutto, in quel capolavro assoluto per quel che riguarda il suono della chitarra che era, e’ e restera’ sempre While my guitar gently  weeps. Dove l’altro chitarrista era, in italiano sul dsco, L’Angelo Misterioso. Eric Clapton, il miglior amico di Harrrison, destinato a rbarle la moglie, l, eterea Patty Boyd per la quale poi scrisse Wonderful tonigt. Il Dublin Beatles Festival si terra’ tra poco, il 7, 8, 9,10 novembre, sappiatelo e comportatevi bene.

Avevo detto ieri che Morrissey ha scrito un gran libro, peraltro edito dalla Penguin? Nella prima settimana ha venduto 34.918, secondo la rivista di settore The bookseller, battendo Helen Fielding e l suo nuovo libro protagonista Bridget Jones. La rilevazione va avanti dal ’98 e Morrissey non solo ha batuto Mad about my boy della Fielding ma, limitandoci alla musica, l’autobiorafi di Keith Richards che nela prima sttimana vendette 6mila copie ed e’ un gran bel libro da leggere tutto d’un fiato. A voi importera’ poco ma Eleonr Cannon, la 29enne neozelandese che ha vinto il Man Booker Prize , ha visto le sue vendite crescere del 1500% ed ha venduto 6mila copie. Che pero’ sono l piu’ basse per il vincitore del premio dal 2007 quando vinse la dublinese Anne Enrigth con The gathering, in italiano tradotto da Guanda col titolo La veglia. Autrice e libro, e anche gli altri suoi, ottima. Leggete e ditemi

Soffrite? State male?Tanto, tanto male?  Per il Guardian, non un “grande giornale italiano” qualunque, che riporta una seria ricerca del gruppo Lloyds Pharmacy per sentirvi bene ascoltate Bridge over troubled water di Simon&Garfunfel, Angels di Robbie Williams, Candle in the wind di Elton John, Easy dei Commodores e Albatross dei Fleetwood Mac quando vivevano ancora in Inghilterra e la chitarra la suonava Peter Green, autore del pezzo e anche, se la memoria non mi inganna e non mi inganna, Black magic woman che tuti credono di Carlos Santana. Una cortesia, piccola piccola, sentitevi  Green. Se state giu' risollevatevi un po' con quelle note. Con la music e non con altro.

“Vogliatevi bene”, ioieri ho scritto vogliate bene all’Italia, e’ stata l’ultima frase pronunciata da Alida Valli alla televisione italiana. Attrice. Occhi di ghiaccio. Bellezza che lasciava senza fiato. Interprete vera. Guardatevela, vi suggrisco solo un titolo, in Senso di Luchino Visconti. Statemi bene, cercate di leggermi domani, usate il cervello che avete dentro alla testa e ricordatevi sempre quello che dise il filosofo inglese sir Francis Bacon: knwledge is power .La conoscenza e’ potere      

   

No comments:

Post a Comment